La Nascita (1)

Cantano gli angeli e dall'umile villaggio di
Galilea il prodigioso Bambino inizia il suo
ritorno al Padre. Anche dall'Oriente
vengono ad adorarlo, tutti quanti credono
che la vita e la storia sulla terra non siano
solo dominio della natura, ma sperano
in qualcosa di trascendente e intangibile,

capace di conferire un senso eterno alla
vita dell'uomo, qualcosa di più
della meccanica sociale.

I primi a riconoscerlo sono i poveri ed i semplici,
per inclinazione naturale, poi via via quasi ognuno
si stupisce della sua primigenia Luce.
Quale miracolo! Un re senza esercito,
uno stato senza sudditi, una liberazione che cambia non il mondo,
ma il punto di vista delle cose, capace di far parlare le
foglie, gli alberi e le modulazioni del vento

con il respiro di Dio.

 

Author:
Category:
Italiano