2014 !

 

Prima di tutto, per quale motivo festeggiare un nuovo anno ? Noi sappiamo bene che il calendario è stato fissato in modo arbitrario…

Eppure, ci scambiamo gli auguri, prendiamo forse dei buoni proponimenti in questo inizio dell’anno 2014. Decisioni che dureranno il tempo che dureranno…

Un inizio d’anno, si inserisce anzitutto alla fine di un altro anno. E cominciare qualche cosa di nuovo, è l’occasione di guardare indietro, vedere quello che è stato il 2013. Nessun dubbio che questo anno passato ha avuto le sue luci e le sue ombre, le sue gioie e i suoi dolori, i suoi successi e le sue sconfitte. E’ stato quello che è stato e noi abbiamo da renderne grazie.

Come lo diceva santa Giovanna Jugan, la fondatrice delle Piccole Suore dei Poveri, « bisogna sempre dire, Dio sia benedetto, grazie mio Dio o gloria a Dio ! » E questo, qualunque siano le circostanze !

Allora rendiamo grazie a Dio per questo anno che si è concluso !

Un inizio d’anno, è anche – e soprattutto ! – l’occasione di guardare avanti, verso l’avvenire, con fiducia, sempre con speranza !

Allora, questo nuovo anno, affidiamolo al Signore, con l’intercessione della Vergine Maria !

Domandiamo loro di vegliare sul nostro papa Francesco, di assisterlo nel suo incarico, ancora e sempre !

Domandiamo loro la pace. La pace nel cuore di ciascuno, nelle famiglie, le comunità, i nostri paesi e nel mondo !

Domandiamo loro di vegliare sulle famiglie, fondamento delle nostre società.

Riprendiamo il nostro rosario !
Ecco una buona decisione per il 2014 !
Ed una decisione da mantenere… fermamente !

Buon anno 2014 a tutti ed a ciascuno !


Fra Louis-Marie Ariño-Durand, o.p.

Promotore Generale del Rosario

Editoriale del Promotore
Italiano